Straniero.Bene lo svincolo di Piona, ma bisogna riqualificare tutta la strada

//Straniero.Bene lo svincolo di Piona, ma bisogna riqualificare tutta la strada

In un momento grave e difficile per la Lombardia, una buona notizia che guarda al futuro: il finanziamento della progettazione definitiva del raddoppio dello svincolo di Piona sulla ss36. “Una decisione della Regione che sicuramente va nella direzione che auspichiamo e chiediamo da tempo: la necessità di una riqualificazione della statale del Lago di Como e dello Spluga”, commenta Raffaele Straniero, consigliere regionale del Pd.

In questo caso, spiega il consigliere dem, “si tratta della parte riguardante il tratto a lago con i suoi punti critici che richiedevano da tempo una viabilità alternativa. È un bene che si inizi, perché il tempo delle Olimpiadi non è poi così lontano, come ci ha insegnato l’esperienza di Expo”.

Tuttavia, Regione Lombardia, secondo Straniero, non può limitarsi alla parte ‘alta’ della strada: “Voglio solo ricordare le problematiche relative al tratto da Giussano a Lecco, che finisce su due corsie spesso intasate di traffico. Come pure il tema dell’attraversamento di Lecco che non è neanche stato affrontato ancora. Perciò, molto bene la positiva novità riguardante Piona, però sollecitiamo gli assessori regionali a riprendere il discorso di una riqualificazione complessiva della statale 36, proprio in vista dell’appuntamento olimpico. È un’ottima occasione per ripensare una delle principali arterie della Lombardia. Non perdiamola”, conclude il consigliere Pd.

Milano, 19 marzo 2020

2020-03-20T10:04:01+00:0020/03/2020|Categorie: News|