Giorgio Gori Presidente

/Elezioni regionali Lombardia: Raffaele Straniero
Elezioni regionali Lombardia: Raffaele Straniero 2018-02-07T10:19:34+00:00
Raffaele Straniero PD Lecco

Raffaele Straniero

CHI SONO
Nato a Lecco il 2 maggio 1955, risiedo ad Oggiono, sono sposato da 35 anni con Tiziana e padre di 4 figli.
Sono laureato in Economia e Commercio.
Dapprima assessore comunale, sono stato Sindaco di Oggiono per due mandati, dal 1995 al 2004.
Ha partecipato al progetto fondativo del P.D., ricoprendo gli incarichi di Segretario di Circolo ad Oggiono, di Coordinatore del Circondario Oggionese e membro della segreteria provinciale della Federazione di Lecco.

COSA FACCIO NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI
Svolgo la professione di dottore commercialista, con studio in Merate.
Sono stato eletto nel 2013 consigliere regionale nella lista del Partito Democratico per la Provincia di Lecco con 3337 preferenze.
Nei cinque anni della X Legislatura ho fatto parte delle Commissioni Consiliari I (Bilancio) e V (Territorio, infrastrutture e trasporti).

QUAL È IL MIO IMPEGNO PER IL TERRITORIO
L’impegno per il territorio, come per la scorsa legislatura, è quello di mantenere i contatti con tutte le zone della Provincia di Lecco, focalizzandone i bisogni e le aspettative e cercando di trovare a livello regionale le soluzioni più adeguate.

COSA VORREI PORTARE SUL TAVOLO REGIONALE
Il desiderio di un vero cambiamento per la Lombardia, insieme alle istanze del nostro territorio.

IL MIO MOTTO È …
Un impegno rinnovato, a servizio del territorio lecchese e per fare meglio in Lombardia.

I TEMI/GLI AMBITI CHE PIU MI STANNO A CUORE SONO:

  • Il trasporto pubblico ed in particolare quello ferroviario: il servizio regionale interessa una fetta rilevante dei cittadini lombardi e si trova in condizioni drammatiche.
  • La sanità: si tratta della principale competenza di Regione Lombardia. La legge 23/2015 non ha affrontato i due principali problemi che affrontano quotidianamente le persone: le liste di attesa e i Pronto soccorso.
  • L’impresa ed il lavoro: la ripresa economica deve essere accompagnata con misure adeguate per favorire la nascita di nuove imprese, il riuso di insediamenti produttivi dismessi e per incentivare ricerca ed innovazione, semplificazione ed accesso al credito.