ALER BERGAMO-LECCO-SONDRIO, FRAGOMELI E CASATI (PD): “L’11% DI ALLOGGI SFITTI SONO UN PROBLEMA PER I LOMBARDI, MA ANCHE PER ALER. SERVE UN CAMBIO DI ROTTA PER AZZERARLI”

//ALER BERGAMO-LECCO-SONDRIO, FRAGOMELI E CASATI (PD): “L’11% DI ALLOGGI SFITTI SONO UN PROBLEMA PER I LOMBARDI, MA ANCHE PER ALER. SERVE UN CAMBIO DI ROTTA PER AZZERARLI”

“Con il forte bisogno di casa che c’è in questo momento, l’11% del patrimonio di alloggi popolari non utilizzato rappresenta un dato ancora negativo che genera due tipi di problemi: non solo la mancata copertura del fabbisogno abitativo dei lombardi, ma anche un peso economico non indifferente sulle spalle di Aler che deve pagare le tasse senza incassare i canoni. È quindi necessario un cambio di rotta per ridurre in modo radicale questa percentuale”.

Così intervengono i consiglieri regionali Gian Mario Fragomeli e Davide Casati, capogruppo dem della commissione Casa del Consiglio Regionale, dopo l’audizione di oggi pomeriggio con la direzione di ALER Bergamo-Lecco-Sondrio, in merito alla nuova gestione, alle nuove linee guida e ai nuovi obiettivi dell’azienda regionale.

“Secondo i dati comunicati, nelle tre province ci sono in totale 12.629 alloggi popolari e di questi 9.730 sono di proprietà e 2.899 in gestione – riportano i consiglieri -. Gli alloggi non assegnati sono circa l’11%: circa 1.000 da riattare nel triennio 2024/2026 e circa 400 già pronti per essere assegnati”.

“Sui circa 400 alloggi già disponibili – sottolineano Fragomeli e Casati – è fondamentale essere veloci e provvedere a tutte le assegnazioni e, se necessario, intervenire a livello regionale modificando le procedure e rendendole più snelle, adeguate ai contesti territoriali e di facile applicazione”.

“Sui circa 1.000 alloggi da ristrutturare, invece, ci auguriamo che i lavori siano assegnati e procedano speditamente, come previsto, nel corso del triennio, con l’obiettivo ambizioso ma giusto di azzerare gli alloggi sfitti” concludono i consiglieri dem.

Milano, 28 marzo 2024

 

2024-04-09T10:00:13+00:0009/04/2024|Categories: News|